testata oppo

 

A+ A A-

Sussidiarietà: quando il cittadino si prende cura dei beni comuni

La partecipazione dei cittadini nasce dalla volontà di dare il proprio contributo per il bene della comunità, ma ha bisogno di condizioni, regole e opportunità.

Lo dice la stessa Costituzione Italiana, all’art. 118, quando afferma che "Stato, Regioni, Province, Città Metropolitane e Comuni favoriscono l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio della sussidiarietà".

Questo vuol dire due cose:

-        - che le competenze di gestione della cosa pubblica deve esser spostata verso gli enti più vicini al cittadino e in questo senso il Comune assume un ruolo sempre più rilevante perché vicino ai bisogni del territorio;

-        - che il cittadino, sia esso singolo o associato, deve poter essere messo nelle condizioni di collaborare con le istituzioni in tutti gli interventi che incidano sulla sua vita sociale.


Per questo è importante che anche il Comune di Salzano, non solo prosegui in quel metodo di lavoro che prevede l’ascolto dei cittadini, la comunicazione nei loro confronti e la valutazione condivisa delle scelte da compiere, ma anche che metta i cittadini nelle condizioni (come recita la Costituzione) di collaborare tra loro e con il Comune per la vita della comunità.

Con il “Regolamento per la sussidiarietà” i cittadini potranno:

-      promuovere in piccoli gruppi (Associazioni di località) micro-progetti ad azione collettiva (gestione di una area, realizzazione di una piccola opera, sviluppo di una iniziativa culturale, ecc.)

-      partecipare come singoli cittadini ad interventi di piccola manutenzione del patrimonio pubblico (riparazioni in edifici scolastici, cura del verde pubblico, ecc.).

Il Regolamento permetterà ad ognuno di dare il proprio contributo, ma in un quadro di qualità dell’attività svolta e in piena sicurezza.

Perché la partecipazione è un diritto e un dovere. Tutti noi non siamo “proprietari” del nostro territorio, delle nostre strade, aree pubbliche, scuole, ecc. bensì custodi di questi beni comuni, ed esercitiamo nei confronti di tali beni un diritto di cura fondato su un interesse generale che è interesse di ciascuno.

(25.05.13)

SEGUICI SUI SOCIAL

fb

twitter3

instagram-1581266 1920

Prossimi appuntamenti


OPPOSIZIONE CONDIVISA E RESPONSABILE

Il-Tuo-Paese-Vivo glossy_rid Le due parole chiave del nostro programma elettorale erano “Amministrazione condivisa”.

Una espressione per indicare un metodo per amministrare attraverso un costante dialogo con i cittadini.

La maggioranza degli elettori ha però premiato altri.

Noi crediamo che il metodo dell’ascolto e della partecipazione sia comunque il metodo più giusto.

Per questo vogliamo svolgere il nostro ruolo di opposizione responsabile con lo stesso impegno e lo stesso metodo.

Lo faremo in Consiglio comunale, attraverso i nostri consiglieri eletti: Sara Baruzzo e Alice Tonello (che ha preso il posto del compianto Daniele Masiero).

Lo faremo tra la popolazione, con il contributo di tutti i cittadini di Salzano e Robegano che abbiano voglia di esprimere una idea, di segnalare un problema, di portare il loro contributo.

COME PARTECIPARE ?

• intervenite al nostro incontro, la sera di ogni primo giovedì del mese, nella sede di via Calabria 2.

• incontriamoci nei banchetti che faremo periodicamente in piazza.

• prendete parte alle iniziative pubbliche che organizzeremo su alcuni temi cruciali per la nostra comunità.

Venite, daremo voce alle vostre idee!

In contatto

Puoi inviarci le tue domande e/o segnalazioni al seguente indirizzo e-mai: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Saremo lieti di prendere in esame le tue considerazioni e richieste.

Cosa è stato fatto …

Vuoi conoscere le realizzazioni dell’Amministrazione Comunale 2012-2017, governata dalla Lista “Per il tuo Paese vivo” ? Leggi il “Bilancio sociale di mandato”. Puoi scaricarlo dal sito del Comune.

© 2019 Il Tuo Paese Vivo - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.